Museo Diocesano - Cripta S.Erasmo

Visita MUSEO DIOCESANO - CRIPTA di S.Erasmo

Nella severa cornice di Palazzo de Vio, la pinacoteca del Museo Diocesano di Gaeta, raccoglie affreschi e dipinti su tele e tavola dalla metà del sec. XIII fino alla seconda metà dell’ottocento. Le opere, quasi tutte di soggetti religiosi, provengono dal vecchio museo diocesano di Gaeta, dalla Cattedrale e da altre chiese chiuse al culto.
Valutazione: Nessuna valutazione
Prezzo
Prezzo di vendita: 15,00 €
Prezzo di vendita IVA esclusa: 15,00 €
addobbo-cripta-s-erasmo-1
cripta_della_cattedrale
museo-diocesano1
museo-diocesano2
museo-diocesano3
volta_cattedrale_dei_santi_erasmo_e_marciano_xviii_sec
snorkeling_gaeta7
Descrizione

MUSEO DIOCESANO

&

CRIPTA di S.Erasmo

Sabato

Partenza Ore 18.00

Durata 1 ore 30 minuti

 € 15

Bambini 4 – 11 anni € 7.50

 

La quota comprende trasferimenti con auto privata, ingresso al Museo Diocesano e alla Cripta di S. Erasmo

Nella severa cornice di Palazzo de Vio, la pinacoteca del Museo Diocesano di Gaeta, raccoglie affreschi e dipinti su tele e tavola dalla metà del sec. XIII fino alla seconda metà dell’ottocento. Le opere, quasi tutte di soggetti religiosi, provengono dal vecchio museo diocesano di Gaeta, dalla Cattedrale e da altre chiese chiuse al culto.

La tradizione artistica campana e meridionale, con concrete influenze

dell’area romana, e gli apporti delle scuole dell’area umbro-marchigiana,

ha favorito la creazione di peculiari opere d’arte, costituendo una pregiata

pinacoteca; un vero giacimento artistico e culturale.  Sono esposte opere

di pregevole fattura di pittori d' origine gaetana quale Giovanni da Gaeta,

Scipione Pulzone, Sebastiano Conca. Le sale del Museo sono arricchite

dai dipinti di Riccardo Quartararo, Teodoro D’Errico detto il Fiammingo,

Girolamo Imparato,Fabrizio Santafede, Francesco  Solimenae Pompeo Batoni. Di assoluto rilievo sono le opere di Luca Giordano, Quentin Metsys, Luis De Morales, Andrea Vaccaro, Carlo Saraceni, Giacinto Brandi. Una sala accoglie la collezione “Gli Argenti di Gaeta”, un’ampia esposizione di calici, pissidi, ostensori, paci e altri suppellettili liturgici, e due croci bizantine di rara bellezza. Fulcro della collezione è un ostensorio, un calice e un  

                                                crocifisso d’avorio, donate alla diocesi dal Papa Pio IX, dopo l’esilio del 1848/49.

                                                 Di Assoluto valore storico-artistico sono gli “Exult” (XI-XII), rotoli di pergamena

                                                 contenenti immagini miniate e canti liturgici pasquali, e lo “Stendardo di Lepanto”

                                                  (1571), vessillo dipinto su seta pregiata, benedetta da Papa Pio V e issato sulla nave                     

                                                 ammiraglia della flotta cristiana durante la battaglia nel mare di Nauktos ( Lepanto)                 

  contro le navi turche. La visita terminerà con la visita  della Cripta di Sant’Erasmo 

  all’interno del  Duomo di Gaeta.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Carrello

 x 

Carrello vuoto

Cerca Offerta

© 2017 visitgaeta. All Rights Reserved. Designed By A.D. Designer